Serata di festa bipartisan a Villa Taverna, residenza romana dell'ambasciatore statunitense Ronald Spogli, che ha dato un ricevimento per la comunita' ebraica della capitale, per ribadire l'amicizia fra americani e israeliani, ma anche per esprimere all'Italia "riconoscenza" per l'impegno assunto nel "garantire concretamente la sicurezza di Israele". Ospite d'onore al cocktail, una rappresentanza di spicco dell'American Jewish Committee, guidata dal direttore David Harris e dal rabbino David Rosen. Tra gli invitati, una parte importante del mondo ebraico: l'ambasciatore israeliano Gideon Meir, il rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni, il portavoce degli ebrei della capitale Riccardo Pacifici e il presidente dell'Unione delle Comunita' ebraiche italiane (Ucei), Renzo Gattegna. Numerosi gli esponenti della politica: tra gli altri, il leader del Pdl Silvio Berlusconi con l'inseparabile Gianni Letta, Piero Fassino, il candidato sindaco di Roma Francesco Rutelli, il sottosegretario agli Esteri Gianni Vernetti, l'ex presidente del Senato Marcello Pera. Presente anche Meir il ministro dello Sport e politiche giovanili Giovanna Melandri che si è intrattenuta a lungo con l'ambasciatore Meir.