Pera riceve da una delegazione Cgil, guidata dal segretario generale Guglielmo Epifani, una petizione popolare di 5 milioni di firme, «Due sì, due no».