Senza radici

"Soffia sull'Europa un brutto vento. SI tratta dell'idea che basta aspettare e i guai spariranno da soli, o che si può essere accondiscendenti anche con chi ci minaccia e potremo cavarcela. è lo stesso soffio del vento di Monaco del 1993"

"Questo volume nasce da un incontro personale. Dopo la mia Lectio magistralis alla Pontificia Università Lateranense, il 12 maggio 2004, il cardinale Ratzinger tenne, il giorno successivo, la sua conferenza presso la Sala del Capitolo del Senato. La successione dei due discorsi fu del tutto casuale, ma, come scoprimmo immediatamente dalla lettura delle nostre relazionie in colloqui privati successivi, non fu casuale la convergenza, e talvolta la piena coincidenza che, del tutto indipendentemente e da prospettive così diverse, trovammo nelle nostre preoccupazioni circa la situazione spirituale, culturale e politica dell'Occidente e in particolare dell'Europa di oggi. E anche circa le cause che l'hanno determinata e i rimedi prevalentemente culturali che potrebbero migliorarla.

Nacque così l'idea di questo volume. Esso raccoglie le sue conferenze - la mia in forma riveduta e ampliata rispetto al testo breve che lessi alla Lateranense - con l'aggiunta di uno scambio diretto fra noi, in cui l'uno cerca di comprendere le ragioni dell'altro, precisare le proprie e confrontarle con quelle di un pubblico più vasto.

Vedranno i lettori se la nostra intenzione - esaminare e riflettere su problemi così epocali come l'Occidente, l'Europa, il cristianesimo, l'islam, la guerra, le questioni bioetiche - ha raggiunto lo scopo. Se le nostre preoccupazioni possono essere risolte. E se i nostri suggerimenti siano meritevoli di essere perseguiti.

Ci piacerebbe comunque sperare che queste pagine contribuiscano a perforare quella cortina di reticenza e timidezza che oggi ostacola la discussione sul nostro destino. Peggio di vivere senza radici c'è soltanto tirare a campare senza futuro".

Marcello Pera

Traduzioni: Germania, Augsburg 2005; Usa, New York 2006; Spagna, Barcelona 2006; Danimarca, Copenhagen 2009.