Roma, 5 nov. (AdnKronos) - "L'elettorato di centrodestra e' da sempre per le riforme istituzionali. Questa riforma 'porta la firma di Berlusconi' si disse in aula. Forza Italia dunque dovrebbe essere per il si'. Invece, per inseguire un'effimera vendetta contro Renzi, il Cavaliere sta facendo un regalo a Grillo. Senza rendersene conto sta organizzando la volata finale che portera' il M5S a vincere le prossime elezioni politiche". E' quanto ha dichiarato oggi a Firenze Marcello Pera a margine di un'iniziativa di Liberi Si'.

29 Ottobre 2016

Referendum, Pera: "Se vince il No si blocca tutto"

"Non esiste alcuna motivazione, politica e di merito, per votare No". Così Marcello Pera, ex presidente del Senato e presidente del comitato LiberiSì, oggi a Cagliari per spiegare le ragioni del Sì al Referendum costituzionale del 4 dicembre".
Ansa News

“Cresce il malessere di tanti dirigenti ed elettori di Forza Italia che non hanno alcuna voglia di confondersi con l’armata Brancaleone del no. È significativo che Marco Semplici e Erica Franchi, due importanti esponenti di Forza Italia della Toscana, insieme ad altri amici abbiano deciso di esprimersi per il Sì al referendum costituzionale tanto da costituire dei comitati LiberiSì”. Così il prof. Marcello Pera, presidente del Comitato Nazionale LiberiSì, ha commentato l’annuncio dei due forzisti.

“Il fatto è che iscrivendosi al partito del no, Forza Italia rinuncia alla sua vocazione liberale e riformatrice, avvicinandosi alle forze della conservazione o dell’antipolitica come la Cgil, il M5S o la Lega: un suicidio. In Toscana lo hanno capito. Nutro speranze che lo capiscano anche ad Arcore”, ha concluso.

Roma, 5 ott. (AdnKronos) – Il ministro per le Riforme Costituzionali Maria Elena Boschi, il presidente dei Comitati LiberiSì Marcello Pera e il segretario politico di Scelta Civica, Enrico Zanetti, parteciperanno sabato 8 ottobre alle ore 10.30 a Mosciano Sant’Angelo (Teramo) all’avvio della campagna referendaria promossa da Scelta Civica e dalla rete dei Cittadini per l’Italia a sostegno del Sì al Referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre. Si legge in una nota di Scelta Civica.
“Dall’Abruzzo parte l’impegno diretto di Scelta Civica e della rete dei Cittadini per l’Italia a sostegno dei Comitati LiberiSì presieduti a livello nazionale dal Presidente Marcello Pera”, dichiara il segretario Enrico Zanetti.
“Si tratta – prosegue – di una piattaforma che non soltanto sarà essenziale per il Paese per la vittoria del Sì al Referendum, come riconosciuto anche dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, ma che, come prefigurato dallo stesso Presidente Pera, potrà essere il punto di partenza anche per la riaggregazione politica dell’area moderata e liberale. Scelta Civica e la rete dei Cittadini per l’Italia è parte importante di questo progetto e di questo processo, grazie anche alle scelte coraggiose compiute negli ultimi mesi”.

Referendum, Pera: Parisi, così riduci FI in trucioli

Che FI sia all’opposizione di Renzi e del PD è comprensibile ma che Stefano Parisi inviti a votare no a una riforma che il partito ha contribuito a redigere e ad approvare in Aula è assurdo.
Il superamento del bicameralismo perfetto è nel dna del centrodestra italiano, migliora la governabilità, riduce i costi, semplifica l’architettura costituzionale. Anche volendo fermarsi ai soli motivi contingenti di convenienza immediata, non vedo quali vantaggi Forza Italia possa ricevere dal no.
Tutti gli analisti e osservatori anche internazionali concordano che una bocciatura sarebbe un segnale di immobilismo del Paese, un messaggio di declino e incapacità. Ci sarebbe un’instabilità politica, un contraccolpo finanziario, e un aggravamento dell’economia.

13 Settembre 2016

(ANSA) - ROMA, 13 SET - Gli elettori di centrodestra e in particolare quelli di Fi, votino "Sì" al referendum costituzionale, non confondendo questo pronunciamento con uno a favore o contro il governo. E' l'appello lanciato dal Comitato "Liberi Sì", guidato da Marcello Pera e Giuliano Urbani e sottoscritto da 25 personalità, presentato oggi nel corso di una conferenza stampa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA