Stampa

2 Febbraio 2009

Roma, 2 feb. (Apcom) - Dal 5 febbraio partirà il ciclo di incontri settimanali dedicati ai libri, dal titolo 'I giovedí di Santa Marta'. Ogni giovedí a Roma nell'ex-chiesa di Santa Marta al Collegio Romano alle ore 18 verranno presentati volumi inediti scritti da studiosi come Marcello Pera, Giancarlo Lehner, il cardinale Francesco Maria Martini, Raffaele La Capria, Carlo Sgorlon, padre Enzo Bianchi o Paolo Simoncelli. L'iniziativa, coordinata dai Consiglieri Alain Elkann, Giuseppe Benelli, Angelo Crespi e da Davide Rondoni, vuole offrire un panorama sulla recente produzione editoriale che affronta tematiche di particolare spessore intellettuale. 

Ad aprire la rassegna sarà il Ministro per i beni e le attività culturali Sandro Bondi, che presenterà il volume 'Perchè dobbiamo dirci cristiani', del senatore Marcello Pera, edito da Mondatori. Il volume, che contiene anche una lettera che Benedetto XVI ha scritto all'autore, affronta il delicato dibattito che ruota intorno al cristianesimo. Per questo l'autore si rivolge direttamente al cristianesimo per chiedergli le ragioni della speranza e come si possa coltivare una fede in valori e principi che caratterizzano la civiltà occidentale, riaffermando i capisaldi di una tradizione della quale siamo figli. Oltre al Ministro, saranno presenti il Rettore della Pontificia università Lateranense, Mons. Rino Fisichella, il professor Carlo Lottieri dell'Università di Siena e il professor Pietro Barcellona dell'Università di Catania. 

Comunicati stampa
Visite: 369