20 Febbraio 2006

Il Presidente del Senato, Sen. Marcello Pera, ha inviato all'Associazione Luca Coscioni un telegramma per "esprimere a nome mio personale e dell'Assemblea di Palazzo Madama sentimenti di profondo cordoglio per la scomparsa di Luca Coscioni. La sua malattia - scrive Pera - non gli ha mai impedito di operare costantemente per le proprie convinzioni ed idee con grande forza di volontà e profondo impegno".

19 Febbraio 2006

Il Presidente del Senato, Marcello Pera, d'intesa con il Presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini, ha chiesto al Governo di riferire in Parlamento sui recenti incidenti presso il consolato italiano di Bengasi.

Il Governo ha immediatamente manifestato la propria disponibilità e mercoledì prossimo 22 febbraio alle ore 12,30, il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri Gianfranco Fini e il Ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu riferiranno a Palazzo Madama, davanti alle Commissioni congiunte Affari costituzionali e Interno ed Esteri di Senato e Camera.

15 Febbraio 2006

Il Presidente del Senato, Marcello Pera, ha ricevuto questa sera a Palazzo Madama il nuovo Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Paolo La Rosa.

14 Febbraio 2006

Il Presidente del Senato, Marcello Pera, ha inviato a S.E. il Cardinale Camillo Ruini il seguente telegramma: "Eminenza, in occasione della Sua conferma a Presidente della Conferenza Episcopale Italiana e a Vicario Generale per la Diocesi di Roma, La prego di accogliere le più vive e sentite congratulazioni per gli alti incarichi cui il Sommo Pontefice ha voluto rinnovarLa. Nel farLe pervenire l'augurio più sincero per il migliore svolgimento del Suo mandato, desidero confermarLe, Vostra Eminenza, i sensi della mia alta considerazione".

12 Febbraio 2006

Il Presidente del Senato, Marcello Pera, esprime il suo più profondo cordoglio al Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Luciano Gottardo, e alla famiglia del Brigadiere Cristiano Scantamburlo ucciso stamane in provincia di Ferrara nell'adempimento del suo dovere.

9 Febbraio 2006

Il 5 ottobre del 1943 Norma Cossetto, giovane studentessa istriana, veniva «catturata e imprigionata dai partigiani slavi, lungamente seviziata e violentata dai suoi carcerieri e poi barbaramente gettata in una foiba». E' quanto si legge nella motivazione ufficiale della medaglia d'oro al merito civile conferita a Norma Cossetto, la cui sorella, signora Licia, è stata ricevuta oggi dal Presidente del Senato Marcello Pera, in occasione della vigilia della "Giornata Nazionale del Ricordo". Era presente all'incontro il Senatore Questore Francesco Servello. Domani mattina, venerdì 10 febbraio, il Presidente del Senato rappresenterà il Capo dello Stato nella cerimonia che si svolgerà all'Altare della Patria. Il «Giorno del Ricordo in memoria delle vittime delle foibe, dell'esodo giuliano-dalmata, delle vicende del confine orientale» è stato istituito con la legge n. 92/2004, approvata dal Senato il 16 marzo del 2004.