Perché dobbiamo dirci cristiani, con una Lettera-prefazione di J. Ratzinger (Benedetto XVI), Mondadori, Milano 2008

Perché dobbiamo dirci cristiani, con una Lettera-prefazione di J. Ratzinger (Benedetto XVI), Mondadori, Milano 2008

(con lettera introduttiva di Papa Benedetto XVI)  Perché dovremmo dirci cristiani? Oggi siamo liberali, e perciò non c’è bisogno di rivolgersi al cristianesimo per giustificare i nostri diritti e libertà fondamentali. Siamo laici, e perciò possiamo considerare le fedi religiose come credenze private. Siamo moderni, e perciò crediamo che l’uomo debba farsi da sé, senza bisogno…

La Martinella 2005-2006, Rubbettino, Soveria Mannelli 2007

La Martinella 2005-2006, Rubbettino, Soveria Mannelli 2007

Questa Martinella ha rintoccato fino al 28 aprile 2006, quando è stato nominato il nuovo Presidente del Senato. Questo giustifica perché il volume contiene interventi oltre il 2005. Fino alla sera precedente, ero a Vienna per partecipare e contribuire ad un grande seminario Europa-Usa sul ruolo della religione nelle rispettive società organizzato dal cardinale Christoph…

La Martinella 2004, Rubbettino, Soveria Mannelli 2005

La Martinella 2004, Rubbettino, Soveria Mannelli 2005

La crisi della nostra identità 1. Che cosa sta succedendo? Religione e politica. Andava tutto bene, o così sembrava. Apparentemente, la coppia si era separata da secoli, entrambi si erano rifatta una vita propria, e nessuno dei due aveva più ricordo e voglia dell’altro. La storia della separazione dice che, all’inizio, fu il cuius regio,…

La Martinella 2003, Rubbettino, Soveria-Mannelli 2004

La Martinella 2003, Rubbettino, Soveria-Mannelli 2004

Nell’intervento che apre questa raccolta, direttamente, e in altri, indirettamente, richiamo il tema delle conseguenze pratiche delle nostre filosofie. Non è questione accademica, Né è questione da poco. “Filosofia”, in questo contesto, va intesa in due modi: Uno è quello di teoria compiuta ed espressa, concezione del mondo o di aspetti di esso, dispiegata e…

La Martinella 2002, Rubbettino, Soveria Mannelli 2003

La Martinella 2002, Rubbettino, Soveria Mannelli 2003

Noi in Europa e in Occidente La martinella del 2002 rintocca sugli stessi temi del 2001. Forse è colpa dello strumento, che è monotonico, o di chi lo usa, che non consce altra musica. O forse le ragioi non sono cambiate. I temi dello scorso anno furono l’Occidente, l’Europa, la nostra democrazia. Quest’anno, per non ripetermi…

La Martinella 2001, Rubbettino, Soveria Mannelli 2002

La Martinella 2001, Rubbettino, Soveria Mannelli 2002

Occidente, Europa, democrazia Nell’Italia dei Comuni, issata sul carroccio, serviva per segnalare pericoli e veniva suonata alla vista dei nemici o durante una battaglia. Nella sua Nuova Cronica, Giovanni Villani la descrive così: «quando l’oste era bandita, uno mese dinanzi dove dovesse andare, si ponea una campana… e quella al continuo era sonata di dìe…